La buona novella

“La Buona Novella” è il nuovo concerto che il Gruppo Musicale FaberNoster Associazione Culturale propone in omaggio a Fabrizio De André cantando l’intero Album a 50 anni dalla sua prima uscita e legandovi inoltre canzoni dell’opera DeAndreiana che più sono inerenti alle tematiche della passione, della rivoluzione e dell’amore dell’uomo.

Nuovi arrangiamenti e l’integrazione di una sezione coro che la storica band reggiana ha inserito in organico appositamente per questo progetto caratterizzano l’ora e quarantacinque di spettacolo.

Per i 6 musicisti FaberNoster, prendersi carico di uno degli album più potenti mai scritti da Fabrizio De André è un mettersi nuovamente in gioco in un tour già denso di concerti e spettacoli-canzone che da 15 anni riempiono il loro calendario artistico di recente approdo fuori dai confini italiani (con le prime 2 tappe svizzere 21 settembre a Ginevra e 9 novembre a Locarno).

Ispirata ai Vangeli Apocrifi, in particolare al Protovangelo di Giacomo La Buona Novella è una grande “tela” fatta di trame musicali e limpide narrazioni che svelano l’uomo dietro il divino, l’umanità dietro la santità, in un atto di testimonianza rivoluzionario. Per dirla con De André: “Non avevano capito che in effetti La Buona Novella – era una allegoria – che si precisava nel paragone fra le istanze migliori e più sensate della rivolta del ’68 e quelle, da un punto di vista spirituale sicuramente più elevate, che un signore 1969 anni prima aveva fatto contro gli abusi del potere, contro i soprusi dell’autorità, in nome di un egalitarismo e di una fratellanza universali. Si chiamava Gesù di Nazaret e secondo me è stato ed è rimasto il più grande rivoluzionario di tutti i tempi.”

Musiche di Alberto Ruozzi – Voce, Chitarre, Armoniche; Giuseppe Bevivino – Chitarre; Fabio Namio – Tastiere, Pianoforte; Lorenzo Rotteglia – Batteria, Percussioni, Cori; Roberto Gianotti – Basso; Davide Berselli – Viola.