Coast to coast

“Quando sei stanco di raccontare l’ultimo viaggio è il momento di cominciarne un altro”

Uno spettacolo che diventa un diario da sfogliare, fatto di pensieri sparsi, brevi annotazioni e rime che si fanno parole in musica: un esperimento di teatro-canzone con un occhio a Gaber e uno alla Basilicata, raccontata da Papaleo anche sul grande schermo con il film «Basilicata coast to coast» (2010).
Spiega Papaleo nella presentazione dello spettacolo: «Il titolo suggerisce l’idea di un viaggio, un’idea di mettersi in movimento. E un viaggio prevede soste, accampamenti e bivacchi. E poi ci sono tragitti di altra natura, da un malessere a un’allegria, da un malinteso a un accordo: percorsi che non si misurano in chilometri, ma nella fatica necessaria per ricomporre il sentimento che ci separa dalle persone che non vogliamo perdere. “Coast to Coast” è l’impossibilità di fermarsi, comprendere che tutto è provvisorio e per questo meravigliarsi sempre. Che più o meno è il senso del viaggio che compiamo ogni giorno, tutti i giorni, finché ci è concesso di guardare fuori dal finestrino».

Con Rocco Pappaleo e Arturo Valiante (pianoforte), Guerino Rondolone (contrabbasso), Davide Savarese (tamburi), Giorgio Tebaldi (trombone e ukulele).